Pressoterapia - Trattamento Corpo - Napoli

Pressoterapia - Trattamento Corpo - Napoli
È noto che il deflusso del sangue rallentato, od ostacolato, determina l'incremento della pressione oncotica ed osmotica perivascolare, aumento della pressione interstiziale, con conseguente ritenzione idrica ed edema: una sorta d'ischemia cellulare da stasi, con minor apporto di ossigeno e di nutrienti alle cellule e, di conseguenza, ridotta funzionalità delle cellule stesse. 

Si esercita una pressione graduale sui tessuti edematosi, allo scopo di ottenere una riduzione del volume dell'arto, tramite un incremento del drenaggio emolinfatico centripeto. Lo stato ritentivo si evidenzia come l'edema diffuso, o localizzato prevalentemente a livello soprapatellare e perimalleolare, giustificano l'impiego della pressoterapia.  

Consiste in una pressione graduale sui tessuti edematosi, allo scopo di ottenere una riduzione del volume dell'arto, tramite un incremento del drenaggio emolinfatico.  Il tipo di apparecchiatura utilizzata, la sequenza compressiva, la pressione applicata, lo stadio clinico della patologia e, infine la tollerabilità del paziente, sono i parametri da considerare attentamente poiché condizionano il risultato.   

L'effetto drenante si ottiene solo se la pressione viene applicata in maniera da determinare un gradiente pressorio in senso prossimale (sequenzialità della compressione) e se si alternano le fasi di compressione e di rilasciamento (intermittenza della compressione). Il beneficio terapeutico può essere così riassunto:   aumento della velocità di flusso venoso e linfatico Distensione dei vasi nella zona a valle Riduzione visibile dell'edema, Aumento della portata linfatica iniziale 

È INDICATA per LINFEDEMI e l'insufficienza venosa (IVC); la pressoterapia risulta efficace anche nella terapia delle panniculopatie (P.E.F.S).
IL PARTICOLARE NELLA CELLULITE AGISCE SIA SULLA COMPONENTE LIQUIDA MA ANCHE SPESSO SUL FATTORE ETIOLOGICO CHE È ALL'ORIGINE DI QUESTO INESTETISMO: L'INSUFFICENZA VENO-LINFATICA . 

Può essere utilizzata in varie sequenze peristaltica, graduata, sequenziale, o abbinamenti tra queste e combinata con pressione su punti di shiatzu. Il trattamento dura circa 40 minuti ed oltre alle gambe può essere esteso alle braccia ed all'addome. Esso è associabile a qualsiasi metodica medica ed estetica è controindicata nella trombosi venosa profonda e nell'infarto miocardico recente.