Radiofrequenza Viso/Corpo - Napoli

La Radiofrequenza è una delle tecniche più promettenti che sia stata scoperta ed applicata nel mondo dell'estetica e dell' estetica medica. Nata come terapia contrastare le rughe e dell'invecchiamento cellulare in genere, come terapia contro l’acne, e fornisce ottimi risultati in un campo apparentemente molto diverso come quello dei trattamenti anticellulite e della tonificazione sia del corpo che del viso. 

La Radiofrequenza in campo estetico trasmette alla nostra pelle delle onde elettromagnetiche tramite specifiche apparecchiature. Tali onde onde non sono tutte uguali, ma variano a seconda della loro frequenza, della lunghezza d’onda e della potenza. Queste investono direttamente nella pelle e superano gli strati dell’ipoderma e arrivano fino alla fascia muscolare più superficiale. 

Le onde elettromagnetiche che vanno più in profondità rispetto ai raggi laser (raggiungono i fibroblasti, le cellule più numerose del tessuto connettivo, responsabili della produzione degli elementi fondamentali del derma (collagene, reticolari, fibre elastiche, glicoproteine, acido ialuronico). I fibroblasti non più attivi, chiamati fibrociti, vengono riattivati dalle onde elettromagnetiche e ricominciano la produzione di collagene ecc., fondamentale per la salute e l’aspetto della nostra pelle, oltre che in collagene si dispiega assumendo la forma originale. 

La Radiofrequenza può essere mono-polare e bipolare. I trattamenti di radiofrequenza (hanno il vantaggio di ottenere degli effetti abbastanza immediati ed elevati, nel trattamento delle rughe e di altri inestetismi dovuti all'età e nel rilassamento cutaneo ed all'ipotonia. Le controindicazioni invece sono importanti e bisogna prestare molta attenzione a non rientrare nelle categorie per le quali il trattamento di radiofrequenza non è idoneo.
Per potenziare gli effetti di tonificazione e rimpolpamento della pelle può essere abbinata a trattamenti cosmeceutici, anti-aging o effetto lifting.

Queste informazioni vengono fornite dal medico e dall'estetista prima di iniziare il ciclo di sedute e sono presenti nel consenso informato che il paziente deve firmare prima della seduta. 

In linea di massima, la Radiofrequenza non è può essere effettuata su donne in gravidanza, su portatori di pace-maker, su soggetti affetti da aritmie cardiache e da episodi di epilessia e non può essere effettuata durante assunzione di farmaci anticoagulanti o in presenza di infezioni cutanee. 

Gli effetti collaterali sono ridotti al minimo se il personale esecutore è esperto il trattamento è indicato nella cura del rassodamento di smagliature e rughe. 

Le zone trattate 
  • Addome: la Radiofrequenza è particolarmente adatta per curare effetti di lassità post partum o dovuti all’invecchiamento o al dimagrimento;
  • Glutei: la radiofrequenza può essere utile per rassodare e migliorare la pelle dei glutei, zona soggetta, con l’invecchiamento, al rilassamento; 
  • Gambe: è particolarmente adatta sia alla tonificazione che alla riduzione del pannicolo adiposo e cellulitico; 
  • Braccia e Regione sotto-scapolare: anche il rilassamento cutaneo delle braccia (in particolare della zona dell’interno braccio) 
  • Doppio Mento: un intervento estetico mirato ad eliminare l’inestetismo del doppio mento, si basa su una azione di riduzione del grasso localizzato nel mento, ottima l'associazione con la carbossiterapia per la cura di questo distretto viso.
La Radiofrequenza applicata nelle zone del viso può risolvere problemi di rughe (periorali, intorno al naso e laterali), zigomi e borse sotto gli occhi. Inoltre, la radiofrequenza è efficace contro gli esiti dell’acne, sia negli effetti che nelle le cicatrici dovute all'acne. Il numero delle sedute è variabile da cinque a dieci. Tra una seduta e l'altra è consigliato un intervallo di una settimana, durante il quale si ottimizzano gli effetti della seduta precedente. Si può associare ad altre terapie sie estetiche che mediche con un certo intervallo di tempo.